Medicine: quali porto in viaggio?

/ novembre 20, 2016/ Consigli per iniziare

Domanda che da sempre mi attanaglia essendo io una di quelle persone che delle medicine fanno volentieri a meno.
Che fare, però, quando si passa del tempo lontano da casa e ci viene un forte mal di testa o un’infezione, magari in un paese estero dove non abbiamo dimestichezza con la lingua parlata?
Qui ho preparato per voi una lista degli essenziali.

 

CHE MEDICINE PORTO IN VIAGGIO

  • Da buona camminatrice non posso fare a meno dei cerotti, soprattutto quelli per le vesciche (che fortunatamente non ho ancora mai avuto, neppure sul cammino di Santiago).
    Ho potuto appurare che i Compeed non funzionano affatto ma sono molto più efficaci i Dr. Scholl, provate e poi ditemi.
  • Oki. L’antidolorifico che mi ha salvato la vita più volte e senza non avrei camminato per 40 km al giorno.
    In alternativa va bene anche Brufen o, ancora più efficace, Voltadvance.
  • Tachipirina come anti-febbre, ma non ho mai dovuto usarlo.
  • Come disinfettante è molto efficace il Betadine ma da buona naturopata io amo alla follia il Tea Tree Oil puro. E’ molto più potente e meno ingombrante.
    Lasciate perdere le garze imbevute che tanto la maggior parte delle volte sono già secche quando le aprite.
  • Crema idratante. La metto nel kit dei medicinali perché la uso per molteplici situazioni, dalla pelle secca a scottature solari, indurimenti della pelle dei piedi, massaggi per le contratture muscolari ecc…
    L’accorgimento principale è che sia idratante davvero e quindi priva di petrolati e siliconi, formulata bene e atossica.
  • Fermenti lattici e probiotici. Riequilibrano il pancino e non fanno mai male. Non so voi ma io risento molto del cambio di “trono” xD
  • Lacrime artificiali. Mi si seccano spesso gli occhi, soprattutto in aereo.
  • Anti cagotto, antibiotico ad ampio spettro, protettore gastrico, potabilizzante acqua (si trova facilmente a Decathlon) e similari a seconda del tipo di viaggio e a seconda del tipo di rischio-malattie\reperibilità-farmaci

Medicine-da-viaggio

[LEGGI ANCHE COSA PORTARE NELLO ZAINO DA TREKKING]

Questo è tutto il necessario secondo la mia personale esperienza.
Ovviamente dovete aggiungere i medicinali abituali, salvavita, se ne fate uso e poi ognuno conosce il proprio corpo e le proprie abitudini.

Io li prendo proprio se non posso farne a meno ed il più delle volte li cedo a chi è con me e ne ha più bisogno.

Questa lista ce l’ho stampata nella agenda e vi faccio ricorso ogni volta che devo preparare lo zaino per partire.
Voi quali medicine usate portare con voi?

Buon viaggio!

8 Comments

  1. Proverò il Tea tree oil visto che preferisco i prodotti naturali. Pure io ho una lista dei medicinali ma dipende anche da dove si va e nel caso si d3ve integrare con altro.

    1. Esatto! Io seconda di dove vado porto o meno imodium e antibiotico ☺
      Provalo il tea tree, se è una buona marca però.
      Mi ha salvato da infezioni diverse volte con solo una goccia

  2. Aggiungo pomata all’ arnica ed alla calendula, rescue remedy crema , una protezione solare e pomata all’ artiglio del diavolo tutti tubetti piccoli per una maggiore portabilità

    1. Giusto! Come darti torto 😉

  3. Ciao , io parto tra due settimane in bici , per il cammino di santiago.

    1. Buon cammino!!

  4. Grazie Marika per questo articolo! Ho appena scoperto il tuo blog e sono una nuova iscritta 🙂 a breve partirò per un cammino con il mio cane e vorrei chiederti se durante i tuoi viaggi con la tua cagnolina porti qualcosa anche per lei (creme per polpastrelli ecc) a parte ovviamente l’antiparassitario! Grazie 🙂

    1. Ciao Matilde e grazie mille. Ho fatto un articolo anche su questo tema, lo trovi sotto i consigli, comunque l’importante è la cura dei polpastrelli e una buona scorta di acqua e cibo. L’antiparassitario lo metto ogni tot mesi quindi non lo porto con me. Se hai bisogno di altro dimmi pure!

Dmmi cosa ne pensi