Città europee “secondarie” da visitare

/ / Città del mondo

Non so a te ma a me da fastidio sentir parlare sempre di Londra, Parigi, Praga e non sentire mai nominare Bath, Bordeaux, Bratislava.
Cosa hanno in meno queste città europee?
Sono più intime, più economiche e ormai facilmente raggiungibili in volo e visitabili il tempo di un week-end.
Basta grandi capitali; iniziamo a conquistare le città secondarie d’Europa.

Bath – Regno Unito

Città Europee - My Life in Trek

Elegante paese britannico con le uniche terme naturali del Regno Unito.
Il suo nome deriva da antichi bagni romani che l’hanno resa famosa come centro termale.
Ci si arriva  in 90 minuti di treno da Londra Paddington o con 30 km in bus dall’aeroporto di Bristol, collegato tramite Easyjet o Ryanair.

Bordeaux – Francia

Città Europee - My Life in Trek

Anche qui abbiamo strade molto eleganti, buon cibo proveniente dall’Oceano Atlantico e tante cantine dove nascono i migliori vini come quella di Chateau Latour.
E’ una delle aree più popolate della Francia e ci si arriva con Easyjet e Hop! ma da quest’anno ci sarà la possibilità di prendere il treno ad alta velocità da Parigi (2 ore)
.

Aarhus – Danimarca

Città Europee - My Life in Trek

Principale porto e seconda città più popolosa della Danimarca, nonché una delle città europee “della cultura”.
Mai sentita nominare? Eppure rivaleggia con Copenaghen.
Buon cibo e molti musei.
Ci si arriva tramite Ryanair.

San Sebastian – Spagna

Città Europee - My Life in Trek

Fa parte dei Paesi Baschi.
Qui non è possibile annoiarsi, la baia è stupenda e circondata da verdi colline, si mangia molto bene perché la cucina è ritenuta arte pura e non mancano le famose tapas.
In basco, la città si chiama Donostia.
Ci si arriva con Iberia e Vueling. 

Cork – Irlanda

Città Europee - My Life in Trek

E’ la città irlandese più vissuta dopo Dublino e Belfast.
La chiamano “Rebel City” d’Irlanda per via della sua vivacità, i suoi abitanti avventurieri e marinai.

Come in Dublino anche qui troviamo pub tradizionali dove si canta e balla e inoltre si fuma e ci si raccontano storie di gente di mare.
C’è la possibilità di esaudire il sogno di molti (non so voi ma io l’ho messo in lista) ovvero: dormire in un faro.
L’Irish Landmark Trust ne ha ristrutturati e li affitta ai turisti che vogliono provare questo brivido.
Ci si arriva con Aer Lingus via Dublino.

Porto – Portogallo

Città Europee - My Life in Trek

Si trova sulla riva settentrionale del fiume Douro, poco lontano dall’oceano Atlantico.
Immaginatevi lenzuola stese al vento, navi che portano il vino dalle valli circostanti… non sembra di essere in un dipinto?

In questa città sull’acqua abbiamo proprio di tutto, Casa da Musica di Rem Koolhaas, Museu de Arte Contemporanea, cibo ricco di baccalà (e non solo).
Da qui si può partire per il Cammino Portoghese verso Santiago de Compostela
Ci si arriva tramite Ryanair.

Bratislava – Slovacchia

Città Europee - My Life in Trek

Capitale e città più grande della Slovacchia. Perché ho inserito una capitale? Tu conosci tanta gente che ha visitato Bratislava? Io no.
In realtà è una capitale molto giovane, nata nel 1993 dopo il crollo sovietico.
Si respira un’atmosfera hipster, ha un massiccio castello da visitare e non mancano economici intrattenimenti di ogni genere.
Ci si arriva via Ryanair.

Per ora la mia classifica si ferma qui, se hai altri luoghi nascosti da consigliare scrivilo tra i commenti e lasceremo ottimi consigli a chi sta programmando la prossima meta.

Un abbraccio!

 

2 Comments

  1. Pingback: Trucchi per prenotare un volo – My Life in Trek

  2. Pingback: Varese: il Sacro Monte in 14 passi e cucina stellata in alta quota

Dì cosa ne pensi